Studio Legale
 
Quesito n. 19 del 27 aprile 2020: DIRITTO DI VISITA NEONATA

Quesito n. 19 del 27 aprile 2020: DIRITTO DI VISITA NEONATA

Condividi
Tempo di lettura:1 Minuti, 47 Secondi

Salve ho una domanda urgente da fare.
Ho una bambina che fra un mese compie 1 anno, il padre da giorni mi chiede di portarsela per ore non appena finirà la quarantena cioè giorno 4 maggio lui sostiene di venire a prendersi la bambina per delle ore e poi me la riporta.
La mia domanda è può farlo? Gli spetta per legge?

RISPOSTA:

Gentile Signora,

nel testo del Suo messaggio non è specificato se Lei ed il padre della bambina avevate contratto matrimonio e siete separati oppure se eravate una coppia di fatto, e neppure se vivete nello stesso Comune.

In ogni caso, le misure adottate dal Governo non hanno previsto alcuna restrizione o divieto in materia di diritto di visita per i genitori separati, per cui il padre separato ha diritto di vedere i figli minori anche prima del prossimo 4 maggio. Infatti nella sezione “spostamenti” del sito istituzionale del Governo è espressamente previsto “Gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sé, sono consentiti anche da un Comune all’altro. Tali spostamenti dovranno in ogni caso avvenire scegliendo il tragitto più breve e nel rispetto di tutte le prescrizioni di tipo sanitario (persone in quarantena, positive, immunodepresse etc.), nonché secondo le modalità previste dal giudice con i provvedimenti di separazione o divorzio o, in assenza di tali provvedimenti, secondo quanto concordato tra i genitori.”

Ovviamente, Lei può limitare tale diritto nel caso in cui il padre esponesse la bambina a rischio contagio o comunque se non adottasse tutte le misure necessarie ad evitarlo, per cui in caso di contestazione da parte del padre della bambina, potrebbe rivolgersi al Giudice.

Pertanto, se Lei ha questi timori, potrebbe proporgli che le visite avvengano presso il Suo domicilio, soprattutto in considerazione della tenera età della bambina e ciò almeno fino a quando non sarà terminata questa emergenza.



Condividi