Studio Legale
 
Quesito n. 30 del 24 giugno 2020 – Immissioni di sostanze nocive dal vicino confinante

Quesito n. 30 del 24 giugno 2020 – Immissioni di sostanze nocive dal vicino confinante

Condividi
Tempo di lettura:55 Secondi

Il mio vicino irrora veleni nel suo terreno vicino a casa mia proprio confinante/attiguo. Vorrei sapere se per legge sia obbligato a comunicare il tipo di veleno che sta dando ai confinanti con la sua proprietà e che sta per darli.  Cosa devo fare per farlgliela smettere; può fare quello che sta facendo; ci sono delle leggi che mi tutelano se si quali? Devo chiamare i carabinieri?

Risposta:

Carissimo,

se i “veleni” da lei citati sono sostanze vietate deve chiamare subito le autorità, vigili urbani o carabinieri, per sanzionarne l’uso.

Se invece non lo sa o comunque ciò che la preoccupa è che le sostanze usate possano travalicare il confine e invadere la sua proprietà con effetti nocivi per persone, animali o piante, allora la norma che si applica è l’art. 844 cc.

Le consiglio di scrivere una diffida tramite avvocato e – se la situazione non dovesse cambiare – agire giudizialmente con procedimento di urgenza qualora le immissioni siano effettive e pericolose.

Cordiali saluti

Condividi