Studio Legale
 
Quesito n. 32 del 24 giugno 2020 – Acquisto di immobile per i figli

Quesito n. 32 del 24 giugno 2020 – Acquisto di immobile per i figli

Condividi
Tempo di lettura:1 Minuti, 14 Secondi

Siamo genitori con 2 figli sposati e 1 che vive con noi, vorremmo acquistare prima casa da lasciare al bisognoso, abbiamo chiesto a 1 figlia di intestarsi il mutuo e cointestarsi l’appartamento col padre (il mutuo verrebbe pagato da noi genitori) alla nostra mancanza la metà dell’appartamento intestato a mia figlia titolare del mutuo può darlo al fratello per il quale era stato acquistato? il marito potrebbe chiedere diritti essendo in comunione di beni?

Risposta:

Carissimi,

quella che richiedete è una vera e propria consulenza, il che non rientra nello spirito della risposta a quesito che è il servizio che proponiamo gratuitamente.

Detto questo, e con riserva di approfondire alla luce dell’esame documentale, vogliate considerare quanto segue.

Se decideste di intestare l’appartamento per metà a vostra figlia, il marito partecipando all’atto potrebbe acconsentire ad escluderlo dalla comunione.

Solo in quel caso Vostro genero un domani non potrebbe opporsi alla donazione al cognato.

Certamente se a quell’epoca il mutuo non risultasse estinto, la banca si opporrebbe alla donazione, ovvero la stessa non sarebbe ad essa opponibile.

Considerate infine che il pagamento del mutuo da parte Vostra costituirebbe donazione indiretta, della quale eventualmente gli altri fratelli potrebbero rendere conto con l’azione di riduzione se essa ledesse la legittima.

A Vostra disposizione per quant’altro occorra, cordiali saluti e grazie

Condividi