Studio Legale
 
LA CASSA FORENSE RIMBORSA IL 50% DEL CANONE DI LOCAZIONE DELLO STUDIO AI CONDUTTORI PERSONE FISICHE E PERSONE GIURIDICHE.

LA CASSA FORENSE RIMBORSA IL 50% DEL CANONE DI LOCAZIONE DELLO STUDIO AI CONDUTTORI PERSONE FISICHE E PERSONE GIURIDICHE.

Condividi
Tempo di lettura:2 Minuti, 25 Secondi

La Cassa Forense, dando seguito a quanto deliberato dal CdA nell’adunanza del 2 aprile 2020, ha indetto i due bandi straordinari per l’erogazione di contributi per i canoni di locazione dello studio professionale riservati a conduttori persone fisiche, il n. 1/2020, e a persone giuridiche, il n. 2/2020.

Il bando n. 1/2020 prevede un contributo pari al 50% della spesa complessivamente documentata per canoni di locazione dello studio legale (in forza di contratto di locazione ex art. 27 L. 392/78 registrato in data anteriore al 28 febbraio 2020) per il periodo compreso tra il 1 febbraio 2020 e il 30 aprile 2020 ed in ogni caso per un importo non superiore ad € 1.200,00 al netto di Iva. La relativa domanda va presentata, allegando copia del contratto di locazione e copia della fattura relativa al pagamento dei canoni o in alternativa copia dei pagamenti tracciati dei canoni, per via telematica dall’area riservata del sito Internet di Cassa Forense e fino alle ore 24.00 di lunedì 18 maggio 2020. Ai fini della graduatoria verranno utilizzati i criteri di cui all’art. 6 ovvero minor reddito professionale prodotto nel 2018 e, a parità di reddito, minore età anagrafica e, in caso di ulteriore parità, maggiore anzianità di iscrizione alla Cassa.

Mentre il bando n. 2/2020 prevede un contributo pari al 50% della spesa complessivamente documentata per i canoni di locazione dello studio legale (in forza di contratto di locazione ex art. 27 L. 392/78 registrato in data anteriore al 28 febbraio 2020) per il periodo compreso tra il 1 febbraio 2020 e il 30 aprile 2020 e che in ogni caso non potrà superare gli € 4.000,00 al netto di Iva. La relativa domanda può essere inoltrata per via telematica dall’area riservata del sito della Cassa Forense dalle ore 9.00 di lunedì 27 aprile 2020 e fino alle ore 24.00 di lunedì 27 maggio 2020, allegando copia del contratto di locazione registrato e intestato all’associazione/STA, copia delle fatture/quietanze di pagamento relativamente ai canoni del periodo febbraio/aprile 2020, nonché, copia dell’atto costitutivo dell’associazione/STA. Il contributo verrà erogato secondo una graduatoria in ordine direttamente proporzionale al maggior numero di associati/soci iscritti a Cassa Forense e in caso di parità, la precedenza è determinata dal miglior equilibrio di genere (50%) tra gli associati/soci iscritti a Cassa Forense e, in caso di ulteriore parità, dal minore contributo richiesto.

Avv. Aida De Luca

Condividi