Studio Legale
 
Quesito n. 10 del 14 aprile 2020: MESSA IN PROVA E REVOCA DELLA PATENTE

Quesito n. 10 del 14 aprile 2020: MESSA IN PROVA E REVOCA DELLA PATENTE

Condividi
Tempo di lettura:1 Minuti, 42 Secondi

Buonasera avvocato, scrivo per conto di un mio amico che cerca informazioni e mi ha messo dei dubbi. Con art. 186, 2 bis lettera c, del CDS è prevista come sanzione amministrativa accessoria la revoca della patente. La mia domanda è: con la messa alla prova, quindi l’estinzione del reato per messa alla prova positiva, la revoca si trasforma in sospensione oppure la patente rimane revocata? Premetto che non c’è recidività. Grazie e buona serata.

Gentile signore,

con la sentenza di estinzione del reato per esito positivo del periodo di prova ai sensi degli artt. 168 bis cp e 464 bis cpp il Giudice penale non può applicare alcuna sanzione amministrativa accessoria.

Consideri che ai sensi dell’art. 224 del CdS comma 3, l’estinzione della sanzione amministrativa accessoria avviene soltanto per la declaratoria di estinzione del reato dovuta alla morte dell’imputato, in tutti gli altri casi, compresa l’estinzione del reato per esito positivo del periodo di prova, dove non c’è accertamento della responsabilità penale, sarà il Prefetto competente a procedere all’accertamento della sussistenza o meno delle condizioni di legge per l’applicazione della sanzione amministrativa accessoria.

Ciò significa che, nel caso del Suo amico, il Prefetto, in seguito alla trasmissione degli atti da parte della cancelleria dopo il passaggio in giudicato della sentenza di estinzione, procederà ad una istruttoria per accertare non solo che il sinistro stradale si è effettivamente verificato, ma anche quale fosse il  tasso alcolemico del soggetto nel momento in cui ha causato l’incidente.

All’esito dell’istruttoria, il Prefetto procederà o meno all’applicazione della sanzione accessoria, facendo riferimento all’art. 219 CdS (Revoca della patente di guida) oppure all’art. 218 CdS (Sanzione accessoria della sospensione della patente) laddove lo ritiene compatibile.

Pertanto, è possibile che venga confermata la revoca della patente.



Condividi